You Are Here: Home » Ultimi Approfondimenti » TESTO UNICO 81/08 – Edizione 2013

TESTO UNICO 81/08 – Edizione 2013

Aumentano le sanzioni

Il Ministero del Lavoro ha pubblicato online il testo coordinato del Decreto Legislativo 9 aprile 2008 n. 81 in materia di tutela della salute e della sicurezza nei luoghi di lavoro con tutte le disposizioni integrative e correttive.

L’edizione aggiornata a dicembre 2013 comprende le seguenti novità:

  • Adeguamento obbligatorio delle condizioni di sicurezza di motocoltivatori e moto zappatrici, nel rispetto dei requisiti previsti dall’Allegato V al D.Lgs. 81/2008;
  • Disposizioni urgenti per il perseguimento di obiettivi di razionalizzazione nelle pubbliche amministrazioni;
  • Inserimento degli interpelli dal n. 8 al n. 15 del 24/10/2013, che forniscono chiarimenti in merito a:
    • la disciplina della visita medica preventiva in caso di riassunzione del lavoratore dopo breve cessazione del rapporto di lavoro;
    • la sicurezza sul lavoro per le imprese familiari;
    • le modalità di svolgimento della formazione dei lavoratori, in particolare per quanto riguarda la durata e i contenuti, nonché la formazione prevista per i lavoratori a domicilio;
    • la possibilità di utilizzare procedure standardizzate per la valutazione dei rischi per alcune tipologie aziendali;
    • l’applicabilità della normativa sul divieto di fumo anche alle sigarette elettroniche.

Sempre in materia di tutela della salute e della sicurezza nei luoghi di lavoro, l’art. 14 del Decreto Legge n.145 del 23 Dicembre 2013, in vigore dal 24 Dicembre 2013, ha introdotto nuove disposizioni finalizzate a contrastare il fenomeno del lavoro sommerso e irregolare.

In particolare:

  • l’importo delle sanzioni amministrative in riferimento alle Disposizioni urgenti per il completamento delle operazioni di emersione di attività detenute all’estero e di lavoro irregolare, e delle somme aggiuntive di cui all’art. 14 comma 4 lettera c) del D.Lgs. 81/08 è aumentato in misura del 30%;
  • gli importi delle sanzioni amministrative in riferimento all’Attuazione delle direttive 93/104/CE e 2000/34/CE, concernenti taluni aspetti dell’organizzazione dell’orario di lavoro, sono decuplicati;
  • i maggiori introiti derivanti dai predetti aumenti sono destinati al finanziamento di misure finalizzate ad una vigilanza più efficace in materia di lavoro e legislazione sociale, ad iniziative di contrasto al lavoro irregolare e di prevenzione – promozione in tema di salute e sicurezza sul lavoro.

Ricordiamo che il Gruppo SALT, tramite i Vostri consulenti di riferimento, è a disposizione per qualunque chiarimento e supporto.

© 2013 Grupposalt, P.IVA 05960750965



Creazione Siti WebSiti Web Roma
Scroll to top